Microsoft non ha ancora rinunciato IE6

Sebbene molti siti di grandi dimensioni come Youtube.com o Digg.com vogliano rinunciare al supporto per il browser Web Internet Explorer 6 (principalmente a causa delle vulnerabilità che presenta, in secondo luogo perché ha già 8 anni e da allora sono state rilasciate altre 2 versioni di IE), Microsoft ha annunciato che continuerà a supportarlo fino a quando Windows XP (il sistema operativo in cui è incluso IE6) è nel periodo di supporto esteso (cioè fino ad aprile 2014).

Microsoft ha anche spiegato il motivo per ritirare l'appoggio IE6 non è ancora preso in considerazione: perché molti utenti di questo browser non so come, non posso (in riferimento a coloro che usano IE6 sul posto di lavoro) o non si desidera eseguire l'aggiornamento a una versione più recente . Inoltre, Microsoft dichiarato come:

Il punto di vista ingegneristico su IE6 inizia come operativo systemfornitore di s. L'abbandono del supporto per IE6 non è un'opzione perché ci impegniamo a supportare IE incluso con Windows per la durata del prodotto. Manteniamo i nostri impegni.

Anche se IE6 è stato elencato come uno dei 25 peggiori prodotti tecnologici / software peggiori di tutti i tempi (più precisamente, si colloca all'ottavo posto) e si raccomanda che tutti gli utenti IE eseguano l'aggiornamento all'ultima versione (Internet Explorer 8), si deve tener conto del fatto che l'uso di un determinato browser dipende direttamente dalla volontà della persona responsabile del PC (o, in particolare, dei PC) su cui viene utilizzato.

PS- Chi IE6:

Pieno di funzionalità, facile da usare e un invito virtuale inciso agli hacker e altri delinquenti digitali, Internet Explorer 6.x potrebbe essere il software meno sicuro del pianeta. Quanto insicuro? Nel giugno 2004, il Computer Emergency Readiness Team (CERT) statunitense ha intrapreso il passo insolito di sollecitare gli utenti di PC a utilizzare un browser, qualsiasi browser, diverso da IE. Il loro motivo: gli utenti di IE che hanno visitato il sito Web sbagliato potrebbero finire per essere infettati dal keylogger Scob o Download.Ject, che potrebbe essere utilizzato per rubare le loro password e altre informazioni personali. Microsoft ha rattoppato quel buco, e quello successivo, e quello successivo, e così via, all'infinito.

Microsoft non ha ancora rinunciato IE6

Circa l'autore

Azione furtiva

Appassionato di tutto ciò che riguarda i gadget e l'informatica, scrivo con piacere di nascostosettings.com dal 2006 e mi piace scoprire con te cose nuove su computer e sistemi operativi macOS, Linux, Windows, iOS e Android.

Lascia un tuo commento